Callahan per DM

Non c'è assolutamente nulla di divertente su un tetraplegico in sedia a rotelle. A meno che questa persona non sia John Callahan, irriverente fumettista dell'Oregon che da più di un decennio chocca gli Stati Uniti con il suo umorismo dissacrante che demolisce ogni tabù, ospite quanto mai gradito delle Grandi vignette di DM, in quarta di copertina.

Disabile, adottato, ex-alcolizzato, Callahan non ha paura di nulla e disegna con tratto stilizzato vignette che provocano la risata a proposito di situazioni sulle quali, per buona educazione, non si dovrebbe affatto ridere. Suo bersaglio preferito la disabilità: ciechi, paralizzati, obesi, mutilati, alcolisti, ce n'è per tutti. Tra i suoi fan l'attore Robin Williams, il cantante Tom Waits e l'ex presidente Bill Clinton. È stato sulla copertina del «New York Times», ospite di 60 Minutes, uno dei talkshow americani più importanti e durante il celebre processo ad O.J. Simpson, l'ha citato perfino il giudice Ito che ha dichiarato in aula: «Perché mi sento come nel mezzo di una vignetta di Callahan?». Non ancora tradotto in Italia, ha pubblicato anche l'autobiografia Don't worry, he won't get far on foot ed è l'autore delle serie di cartoni animati Quads e Pelswick.

Ritratto di admin07_FTx

admin07_FTx