Storie di ordinaria diversità

Riconoscere la diversità non è razzismo. È un dovere che abbiamo tutti. Il razzismo però deduce dalla diversità degli altri uomini la diversità dei diritti. Noi invece pensiamo che i diritti siano gli stessi per tutti gli uomini. Giuseppe Pontiggia - Nati due volte

Indice

  • Storie di ordinaria diversità.  Considerazioni del gruppo donne di Gaia Valmarin - L’approccio sociologico delle storie di vita nello studio della  fecondità di Isabella Quadrelli - Io e la mia diversità di Carmine Galano - Chi sono?  di Antonello De Rosa - Aly Baba Faye
  • Contributi - La necessità aguzza l’ingegno di Piera Becherini - Io e Sara di Annalisa Benedetti - Elisa Di Lorenzo - Edoardo Facchinetti - Giorgia Filiani - Storie di ordinaria diversità di Gianna Foschi - Le mani chiuse di Simona Lancioni - Riflessioni sulla diversità di Paola Lualdi - Manuel Tartaglia

I testi di questa dispensa sono disponibili anche in formato Pdf per Acrobat (scarica la versione pdf). Questa dispensa è stata prodotta dal Gruppo donne UILDM a seguito del seminario «Storie di ordinaria diversità», tenutosi a Marina di Varcaturo (Napoli) il 22 maggio 2009, per la buona riuscita dei quali il Coordinamento ringrazia: la Presidenza e la Direzione Nazionale della UILDM, Cira Solimene, Gaia Valmarin, Isabella Quadrelli, Carmine Galano, Antonello De Rosa, Aly Baba Faye e tutti gli autori dei contributi della dispensa. A cura di Francesca Arcadu Con la collaborazione di Gaia Valmarin, Isabella Quadrelli, Carmine Galano, Antonello De Rosa, Aly Baba Faye Collana “Donne e disabilità” - n. 11 - Padova, Gruppo donne UILDM, 2009

Ritratto di admin07_FTx

admin07_FTx